Film horror moderni

5 film horror moderni consigliati dagli Unborn

La band street punk consiglia alcuni horror contemporanei contenenti riflessioni politiche e sociali: Babadook (2014), The Witch (2015), The Love Witch (2016), Scappa – Get Out (2017) ed Hereditary – Le Radici del Male (2018)

Film horror moderni: Babadook

Terrore e politica nell’horror moderno

Chi dice che i film horror moderni non possono far paura? Non parliamo dello spavento procurato dagli sbalzi di volume, da apparizioni improvvise o da trucchetti simili, ma della costruzione della tensione tramite una trama intelligente e personaggi ben studiati.

Abbiamo gi√† parlato, in un post precedente, della nostra passione per l’horror politico: sotto questo termine vengono raggruppati film a volte molto diversi tra loro, ma che comunque si propongono di commentare tematiche politiche e sociali.

I brani degli Unborn – disponibili su Bandcamp e Spotify – sono in genere ispirati a film horror o di fantascienza politici: “Hanno Cambiato Faccia” e “La Citt√† Verr√† Distrutta all’Alba” non sono che due esempi di questa nostra preferenza, anche se nel nostro repertorio non mancano pezzi pi√Ļ “spensierati” (si fa per dire!), come lo strumentale¬†“The Shape”, dedicato a Michael Myers.

Film horror moderni da non perdere

Gli Unborn vi consigliano cinque film horror recenti di alta qualità, tutti accomunati dalla presenza di riflessioni politiche e sociali.

Babadook (2014)

Babadook (The Babadook) è opera della regista australiana Jennifer Kent. Il suo punto di vista femminile rende estremamente interessante questo horror psicologico, che offre numerosi spunti sulla relazione madre-figlio e sul rapporto con le proprie paure. Coinvolgimento emotivo assicurato, finale sorprendente.

The Witch (2015)

The Witch di Robert Eggers è un horror di classe che prende di mira religione e superstizioni. Ambientato nel New England della prima metà del XVII secolo, The Witch fa della cura degli aspetti linguistici uno dei suoi punti di forza, e questo rende praticamente obbligatoria la visione in lingua originale.

The Love Witch (2016)

La visione in lingua inglese non √® un’opzione per¬†The Love Witch, di cui non esiste un’edizione italiana. Opera della statunitense Anna Biller, il film si occupa in maniera intelligente di una tematica di grande attualit√† – ovvero la condizione della donna, soprattutto all’interno del rapporto di coppia – presentandola in una cornice impeccabile che rende omaggio ai film dell’orrore e in Technicolor degli anni ’60.

Scappa – Get Out (2017)

Scappa – Get Out (Get Out) di Jordan Peele ha per oggetto il razzismo dissimulato di stampo liberal, nonch√© nuove forme di discriminazione nei confronti dei neri americani. Chi pensava che l’elezione di un presidente nero rappresentasse il tramonto dei pregiudizi razziali negli Stati Uniti, avr√† materiale su cui riflettere.

Hereditary – Le Radici del Male (2018)

In Hereditary – Le Radici del Male¬†(Hereditary) di Ari Aster ad essere messa sotto accusa √® invece un’istituzione come la famiglia, che non solo non protegge dal male, ma pu√≤ rappresentare il male stesso. Questo √® forse l’horror pi√Ļ scioccante e agghiacciante degli ultimi anni.

Conclusioni

Naturalmente, esistono altri film horror moderni con sottotesti politici e sociali: basti pensare alla saga de¬†La Notte del Giudizio¬†della prolifica Blumhouse Productions, ma l’elenco potrebbe continuare.

L’horror di qualit√† √® tornato – ma era mai veramente scomparso? – e oggi, come in passato, non pu√≤ fare a meno di commentare ci√≤ che abbiamo attorno.

5 commenti su “5 film horror moderni consigliati dagli Unborn”

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.